Come si svolgono

La modalità con cui si svolge l' indagine portata avanti da una costellazione familiare non è necessariamente definita; comunque possiamo tracciare una "modalità base" secondo la quale un partecipante volontariamente solleva una sua problematica qualunque (affettiva - esistenziale - lavorativa o qualisiasi altra cosa) esponendola al costellatore.

Dopo di che il costellatore deciderà di inscenare una piccola rappresentazione scegliendo fra gli altri partecipanti dei rappresentanti di persone coinvolte nella problematica in oggetto.
Per esempio se il problema fosse "Non vado d' accordo con mio fratello", si potrebbe scegliere fra i partecipanti un rappresentante per il fratello, oltre che per la persona che ha sollevato il problema e magari anche qualche altro elemento, in genere appartenente alla famiglia, magari i genitori, altri fratelli/sorelle, nonni ecc.
Non necessariamente le persone devono rappresentare esseri umani; infatti se il problema fosse "Sono stato licenziato" oppure "Vivo male un deteminato difetto fisico", oppure "Non riesco a trovare una casa"; si potrebbe chiamare qualcuno a rappresentare lavoro, il difetto fisico, la casa.

A questo punto parte una "scenetta" condotta dal costellatore, la quale andrà a portare in evidenza i sentimenti e i movimenti occulti nella coscienza dei rappresentanti una volta messi gli uni davanti agli altri.

Non c' è un "tempo massimo" o minimo di rappresentazione; la costellazione può durare anche pochissimi minuti, come invece a volte può durare anche più di due ore, nel qual caso sarebbe stata lunghissima. Di norma un' ora/ un' ora e mezza è la durata di una costellazione.

La costellazione si ouò svolgere anche in maniera individuale, nel qual caso sarà il costellatore a scegliere modalità un poco differenti comunque sempre efficaci come quelle sopra descritte.

▲ top page